Suore di Santa Elisabetta

Spiritualità

Il culto del Sacro Cuore di Gesù:

L’amore profondo delle nostre Fondatrici per il Sacro Cuore di Gesù è per noi una preziosa eredità; era loro desiderio che tutte le suore potessero:
  • trovare l’accesso a questo Amore,
  • vivere sempre più orientate verso il Cuore divino,
  • imparare da Lui,
  • essere fonte di gioia per Lui,
  • rifugiarsi in Esso,
  • rimanere fedeli,
  • farsi scudo della potenza divina e resistere al male,
  • riparare ai mali causati dai peccati,
  • per Lui sopportare ogni sofferenza,
  • per Lui sono offerte, in olocausto, tutte le nostre forze, fino al sacrificio estremo della vita,
  • sperare che nonostante le fatiche e le rinunce trovino conforto nel Sacro Cuore,
  • cercare di “far confluire tutte le opere e le attività con gli insegnamenti del Cuore Divino” (Madre Francesca).

Il culto della Madre di Dio:

  • in questo cammino di “sequela di Cristo”, Maria è il nostro modello. Il suo esempio ci mostra come realizzare la nostra vocazione nella fede, nell’obbedienza, nell’umiltà, nella semplicità, nel silenzio e nella fedeltà,
  • Madre Francesca ha consacrato la Congregazione al Cuore Immacolato di Maria, confidando – in questo modo – nella Sua particolare protezione.